Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Canarie

Fuerte vado o non vado: 10 motivi per non andare a Fuerteventura

 

 

 

 

Nei giorni scorsi abbiamo fatto una toccata e fuga a Fuerteventura.

Ancora una volta.

Abbiamo fatto il pieno di bianco e dorato delle spiagge, di azzurro e verde del mare, di nero delle rocce vulcaniche.. Sazi?? Ancora una volta no.

 

 

Saremo rimasti ancora e ancora, oltre quei 5 giorni, e abbiamo ancora la voglia di tornarci, che aumenta ogni volta che andiamo.

 

 

Abbiamo trovato nuovi angoli con mare meraviglioso dalle 1000 sfumature di blu, e dietro, il deserto, le dune.

 

 

Ci siamo deliziati del pesce alla plancia, della paella, del formaggio di capra, della carne alla griglia, del mojo con pane caldo, patate canarie, del ron miel a fine pasto.

 

 

Abbiamo visto tramonti fuoco.

 

 

 

Fuerte o la ami o la odi.

Pertanto riflettete prima di andare. O potreste rovinarvi la vacanza. O innamorarvene.

 

 

Non andate se siete tipi che sono infastiditi dal vento o se pensate che il vento vi faccia venire il mal di testa o vi innervosisca. Se invece lo tollerate, sappiate che a volte dovrete passeggiare per un po’ imbaccucati, ma potrete trovare un corralito che vi riparerà e starete al caldo, anche troppo, del sole.

 

 

Non andate se pretendete di stare in un posto: a volte occorre spostarsi per trovare il bel tempo o il posto meno ventoso.

 

 

Non andate se vi fa impazzire trovarvi pieni di sabbia, di cui non riuscirete a liberarvi. Se siete tipi che guai al telo insabbiato, o guai alla sabbia nei capelli o nella borsa. Andate solo se non vi importa trovarvi con i capelli come una capretta e se non siete tipi iperattivi, che vogliono sempre trovare qualcosa da fare.

 

 

Non andate se siete quelli che vogliono spiagge animate e attrezzate: qui c’è solo pace, rumore del vento e del mare.

 

 

 

Fuerteventura è un’isola semplice.

Andate se amate perdervi nei paesaggi deserti e ammirare la forza della natura che crea paesaggi diversi, divertendosi con la sabbia e le maree.

 

 

Se amate i contrasti vicini: il bianco della sabbia con il nero delle rocce vulcaniche sulla stessa spiaggia; il mare calmo turchese e trasparente delle lagune e quello  potente e burrascoso delle spiagge con le grandi onde adatte al surf, nello stesso paese; le cittadine sviluppate con urbanizzazione selvaggia e tutti i servizi e le comodità, e i grandi spazi deserti o i piccoli paesini, a pochi km di distanza.

 

 

Andate se amate fuori misura il pesce, le tapas, ma non se cercate la pasta.

 

 

Andate se potete accettare di stare riparati dal vento tra le rocce laviche, ma non dal sole e di mettervi il maglioncino, quando vi alzate dal vostro riparo, talvolta, e quando uscite la sera.

 

 

 

Se vi puo’ piacere il deserto nel mare e il mare nel deserto.

 

 

Se vi piace la natura selvaggia e gli scoiattolini.

 

 

Non andate se le vostre domande sono: c’è molto vento? Si puo’ fare il bagno? C’è qualcosa da vedere? Non andate se avete incertezze. Dovete tornare amandola, Fuerte, non tornare dicendo che non è bella oppure: “bella, peccato  il vento”, oppure “non c’è niente”

 

 

Se i Caraibi fossero vicini.. allora sarebbe tutto facile.

Per tutto il resto c’è Fuerventura! (noi Fuerteventura addicted)

 

 

 

 

10 motivi per non andare a Fuerteventura

 

Di seguito, in conclusione, i  10 motivi per non andare a Fuerteventura:

Non andate se non tollerate:

1     il vento

2     di avere sempre sabbia ovunque, nei capelli nelle orecchie, appiccicata addosso, nonostante le docce

3     di non poter fare il bagno per l’acqua fredda

4     di non avere spiagge attrezzate

5     di non avere molto da vedere oltre il mare (attrazioni a carattere storico, musei e altro)

6     di doversi spostare talvolta per cercare zone con cielo sereno o poco vento

7     i nudisti (frequentemente si vedono culi e tette al vento e anche altro)

8     il mojo, che lascia sempre un alito fetido per l’aglio contenuto, ma che crea dipendenza

9     l’urbanizzazione selvaggia (di Costa Calma, Caleta de Fuste, Morro Able, ma anche in parte   Corralejo)

10    km e km di nulla

 

Se pensate di non riuscire a sopportare tutto cio’, non andate a Fuerteventura, potreste rovinarvi la vacanza o tornare dicendo che è un brutto posto. Ma se invece tutto cio’ non vi ha spaventato, o vi rimane la curiosità, di seguito riepilogo, di nuovo, i motivi per cui troverete  Fuerte un paradiso.

 

 

10 motivi per andare a Fuerteventura

 

Andate se vi attira/no:

1      il mare in tutte le sue espressioni: lagune con acqua bassa e mare dalle mille sfumature di blu, paesaggi che cambiano con le maree, mare mosso con le onde

2      le spiagge selvagge, la sabbia bianca con contrastanti rocce nere vulcaniche, o la sabbia dorata delle dune e delle grandi spiagge

3      la facilità di trovare tempo bello anche nelle nostre stagioni intermedie e in inverno, variabile per via del vento, che spazza eventuali nuvole

4      la possibilità di ripararsi dal vento nei corraliti e lo stare sotto il sole

5      i vasti spazi deserti

6      la buona cucina, pesce, tapas, paella, ma anche carne, patate canarie, il caratteristico ed irresistibile mojo canario servito prima del pasto, il ron miel a fine pasto

7      tutti gli sport da fare con le onde e/o il vento: surf, kite surf, wind surf  e anche far volare aquiloni

8      la possibilità di fare un’escursione nella vicina Lanzarote (mezz’ora di traghetto)

9      l’Oasis park, per vedere un meraviglioso parco zoologico in un orto botanico di piante grasse

10    l’atmosfera “easy” dell’isola

 

E, aggiungo, se tutto cio’ vi attira, cercate di andare prima che l’incremento del turismo possa cambiare i connotati dell’isola!

Per quel che riguarda il soggiorno con bambini, ho sempre visto molte famiglie a Fuerteventura. Con tendine parasole, sulle spiagge delle lagune, dentro ai corraliti, sulle dune con i figli che, magari come la mia, si divertivano da impazzire a rotolare giu’. Troverete locali attrezzati, personale gentile e ben disposto, playground frequenti, e nonostante il mare gelido, tante volte ho visto proprio i bambini fare il bagno quando io non l’avrei mai fatto!

E sappiate anche che, in ogni stagione in cui sono andata, sono tornata abbronzata!

 

Per noi, Fuerte forever!

 

 

marzo 2018

(foto di Patrizia Pazzaglia)

 

Tutti gli altri articoli su Fuerteventura 

 

Fuerteventura

 

Fuerteventura: ma che tempo fa?

 

 

Fuerteventura, ha un clima primaverile durante autunno, inverno e primavera. Almeno di giorno. La sera, in questi periodi, è freschino, puo’ far comodo anche un piumino leggero o una felpa pesante. 

In tarda primavera e in estate se non ci fosse il vento, sarebbe caldissimo. Mi è capitato un anno di andare in agosto e trovare giornate senza vento, il caldo era quasi irresistibile. D’altra parte l’Africa è a soli 97 chilometri.

Il vento c’è spesso, per questo è sconsigliata a chi ne è proprio infastidito. D’altra parte se si svolgono qui i campionati di windsurf c’è una ragione. Quando è forte, puo’ sollevare la sabbia e pungere maledettamente sulle gambe, se sono scoperte.

Fortunatamente nelle spiagge ci sono i corraliti, costruzioni di pietra lavica nera, a disposizione dei turisti. Al loro interno, il vento non si sente e quando il sole picchia, puo’ fare anche molto caldo. Ce ne sono tantissimi a Cotillo Lagos. Quelli sulle spiagge piu’ belle vengono occupati velocemente, ma basta spostarsi dove c’è la roccia per trovarne tanti liberi.

Ci si puo’ anche divertire molto con gli aquiloni, e se si è amanti del Kite surf. Sono presenti anche spiagge da surf, quelle dove il mare è particolarmente mosso, come Equinzo a El Cotillo.

Se ci si imbatte in una giornata di forte vento, si puo’ provare a cambiare zona, a volte da una località all’altra le cose cambiano. La zona di Costa Calma non deve ingannare con il suo nome, è comunque ventosa.

La zona meno ventosa è Caleta de Fuste, ma a mio giudizio, è proprio bruttina, non ha niente a che vedere con il resto di Fuerte, ne per la spiaggia e il mare, ne per il paese, molto turistico, anche se bene attrezzato.

Il meteo si sa, è questione di fortuna. Il periodo in cui la temperatura puo’ essere piu’ bassa e si possono trovare piu’ facilmente giornate di pioggia è da novembre inoltrato. Ma quando siamo andati per l’Epifania, abbiamo trovato giornate soleggiate e temperature bassine dal tardo pomeriggio. Durante il giorno, manica corta e anche costume.

http://www.canaryhow.com/clima-fuerteventura-settembre-ottobre-novembre-e-dicembre/

Un anno ho trovato una temperatura particolamente fresca anche a fine marzo, con qualche giornata nuvolosa, ma dipende dalle annate. Noi siamo andati all’inizio di gennaio, a febbraio, a marzo e ad aprile e siamo sempre stati anche in costume e tornati con una bella abbronzatura. 

http://www.canaryhow.com/clima-fuerteventura-gennaio-febbraio-marzo-aprile/

Molti anni fa sono stata anche ad agosto, al Sud, forse il periodo in cui ho trovato piu’ vento. In estate, infatti, la possibilità di giornate ventose è piu’ frequente.

https://it.windfinder.com/windstatistics/fuerteventura

Il bagno è per temerari, anche in estate, l‘acqua dell’oceano è fredda. Tuttavia a febbraio io ho visto anche bambini fare il bagno. La temperatura media dell’acqua del mare  va dai 18 ai 22 gradi.

Anche l’acqua delle piscine, che di solito non è riscaldata, è piuttosto fredda, ma mia figlia ha fatto il bagno, con mutina, sia in gennaio che in marzo.

Un utile sito dove è possibile consultare le previsioni https://it.windfinder.com/forecast/fuerteventura

Qualche notizia in piu’ sul clima a Fuerteventura qui https://www.climieviaggi.it/clima/canarie/fuerteventura

In questa tabella le temperature medie per mese:

Mese Media Massima Media Minima
Gennaio 24,5º C 18,0º C
Febbraio 25,0º C 18,0º C
Marzo 27,0º C 18,7º C
Aprile 25,3º C 18,2º C
Maggio 25,7º C 19,5º C
Giugno 27,8º C 20,2º C
Luglio 27,8º C 22,0º C
Agosto 29,5° C 22,5º C
Settembre 27,0º C 21,5º C
Ottobre 26,7º C 21,2º C
Novembre 25,8º C 19,1º C
Dicembre 24,7º C 15,5º C

 

 

Di seguito alcune foto per far rendere conto del clima (notare anche l’abbigliamento).

 

Gennaio

 

 

Marzo

Aprile

 

 

Febbraio

 

atri articoli su Fuerte qui

 

Fuerteventura perchè

Fuerteventura , Canarie

Una settimana a Fuerteventura: cosa fare

I nostri alloggi a Fuerteventura e altri consigli pratici

 

Fuerteventura perchè

 

 

 

Quello che mi piace di Fuerteventura è l’aria che si respira.

Non il vento, che per coloro che ne sono infastiditi è meta sconsigliata, perchè c’è di frequente. Mentre a me sembra che porti via anche i pensieri. 

La sensazione di grande apertura, paesaggi sconfinati, come se non ci fossero ostacoli. Niente di superfluo, linearità e curve dolci, territori incontaminati e spazi selvaggi, spiagge immense e scogliere a picco sul mare.

Lagune calme e mari impetuosi, nel giro di pochi chilometri o anche metri.

Spiagge bianche, spiagge nere, rocce vulcaniche.

Paesaggi africani, paesini bianchi, porti vivaci, panorami mozzafiato, dall’alto dei mirador.

In alcune parti, costruzioni selvagge e paesaggi deturpati, che stonano con la gran parte desertica dell’isola. Ma sono poche zone concentrate.

Pale eoliche, vento che solleva la sabbia, che pizzica sulla pelle, quando è forte. Possibilità di ripararsi nei “corraliti“, strutture circolari di pietra vulcanica a disposizione, dove ti senti protetto.

Patate canarie, Mojo e Ron miel, offerti ad ogni pasto, tapas, paella, pescado top. Una delizia per il palato. Magari di fronte al mare.

 

Fuerteventura è un po’ il nostro porto sicuro. Per questo ci torniamo sempre con piacere.

E quando passa un po’ di tempo che non andiamo, ci manca.

E piu’ ne parlo, piu’ vorrei essere là. A cullarmi nel dolce far niente. Fermare tutto per attimo.

Un po’ di tepore quando in Italia fa freddo, a poche ore di volo. Vita tranquilla e silenzio.

Che, insieme al paesaggio, mi riempiono l’anima.

 

 

 

 

tutti gli articoli su Fuerteventura

 

Una settimana a Fuerteventura: cosa fare

Fuerteventura: ma che tempo fa?

Fuerteventura , Canarie

Una settimana a Fuerteventura: cosa fare

I nostri alloggi a Fuerteventura e altri consigli pratici

Cosa vuoi cercare ?
La mia pagina Facebook
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Chi sono

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.

Iscriviti alla newsletter