Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Dopo Babbo Natale

 

 

 

Per i bambini il Natale è la magia di vedere concretizzarsi i propri desideri, quelli con cui si puo’ far volare la fantasia. Che è cosi’ importante.

Sperimentare l’entusiasmo, la gioia del ricevere un dono anelato.

Vivere in un mondo desiderato, in cui credere.

Chiedere e poter ottenere.

Sentirsi amati perché pensati, perché qualcuno ha cercato di esaudirli  quei desideri e quelle richieste, e con questo ha voluto dimostrare il suo amore. Demandando a qualcun altro la realizzazione del desiderio.

Che sia Babbo Natale, o la Befana.

Dimostrando con questo un amore incondizionato.

Perché di quello si tratta, quando doniamo qualcosa e non vogliamo attribuircene i meriti.

Perché il dono piu’ bello è lo sguardo entusiasta e felice dei bambini quando ricevono quei doni. Il dare, il portare la felicità a chi amiamo, come dovrebbe sempre essere.

Donargli il sogno del mondo che vogliono o il mondo che sognano.

 

 

 

Verrà quel giorno che scopriranno che Babbo Natale o la Befana non esistono.

Forse non capiranno subito il perché gli è stato fatto credere che erano loro che portavano i doni. Forse resteranno delusi. Forse non capiranno il grande gesto d’amore.

Ma avranno comunque sperimentato quel mondo di magia, dove i desideri possono diventare realtà. Dove qualcuno esaudisce i loro desideri.

Avranno sognato, desiderato, si saranno entusiasmati. E cosi’ potranno continuare a desiderare, con fede nella realizzazione. E cercare di comportarsi in modo da vederli realizzati, i loro desideri. Che sappiamo quanto è grande la potenza del desiderio.

Resterà in loro quel seme di speranza dell’esistenza di quel mondo ideale e sognato. Quel mondo dove hanno imparato la capacità di desiderare. E magari lotteranno per farlo diventare reale.

Quel mondo dove hanno potuto testare, a volte anche senza comprendere, che l’amore è il tempo dedicato a pensare a loro, a preparare la sorpresa, a cercare di vederli felici, a donare loro la magia.

E forse un giorno comprenderanno anche che non è importante che siano stati buoni o bravi, qualcuno li avrà amati incondizionatamente e avrà desiderato vedere il loro sorriso felice.

E capiranno cos’è l’amore.

 

Esiste un tempo in cui cio’ a cui credevamo non esiste piu’ ma non è un momento triste. Scopriamo che i doni non ci arrivano perchè siamo stati buoni, ma da chi ci ama in ogni momento, in ogni situazione, incondizionatamente e per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa vuoi cercare ?
La mia pagina Facebook
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Chi sono

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.

Iscriviti alla newsletter