Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Non credere a tutto quello che vedi

 

 

Non credere che sia ingenua, vedo le cose ma voglio essere fiduciosa e dare una possibilità in piu’ alle persone perché mi piace ricredermi.

Non credere che sia tonta, quando mi dici qualcosa metto per prima cosa in discussione me stessa o quel che conosco, perché non mi piace essere presuntuosa.

Non credere che non abbia interesse, non mi piace commentare avventatamente, preferisco prendere tempo ed informarmi, prima di esprimermi.

Non credere che non sia presente, anche se taccio sono molto attenta e cerco di farmi un’idea mia.

Non credere che non sia attenta, a volte tacere è la scelta migliore quando si è perso l’interesse o quando si è appurato che non vale la pena spendere parole.

Non credere che non sia colpita da certi fatti o comportamenti, semplicemente li lascio entrare per sentire e magari rispondere dopo che ci ho pensato su.

Non credere che non sia facile ferirmi, se non reagisco è per la grande delusione e se reagisco è perchè fa male.

Non credere che non abbia paura, se reagisco con violenza, sono molto spaventata, se al contrario mi blocco, sono ugualmente spaventata.

Non credere che sia senza cuore, a volte per rispetto di se stessi e per non farsi manipolare è necessario proteggersi.

Non credere a quando sono arrabbiata, se qualcosa o qualcuno mi fa arrabbiare è perché è importante per me.

Non credere a tutto quello che dico a parole, con le parole a volte si mente senza volerlo, cerca di sentire quello che voglio dire veramente col mio corpo e col mio cuore.

Non credere che non mi importi di te, devo prendere le misure per non permettere di sentirmi ferita, e non sempre ci riesco.

Non credere che non possa perdonare, se fai un passo verso di me posso concerderti un’altra possibilità ma cerca di non sprecarla.

Non credere alle apparenze, fermati un attimo e cerca di sentire: hai davanti un’essere umano, esattamente come te.

Non credere a tutto quello che vedi, a volte si è miopi a volte si è presbiti.

A volte non si mette a fuoco, a volte non si vuole vedere, a volte si vede solo quello che si vuole vedere.

E’ importante ascoltare con tutti i sensi e aprire il proprio cuore.

E a volte anche metter da parte una parte di sè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa vuoi cercare ?
La mia pagina Facebook
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Chi sono

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.

Iscriviti alla newsletter