Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Come prenotare un hotel o un appartamento: i principali portali web

 

 

 

Come organizzarsi per prenotare una vacanza in hotel?

Ecco a confronto qualche sito di prenotazione online e qualche suggerimento.

Quando si sceglie un hotel ci sono alcuni elementi principali importanti da considerare: la posizione, i servizi offerti, il prezzo, la politica di cancellazione e le recensioni.

La posizione e i servizi offerti sono scelte personali e ovviamente incidono sulla tariffa della stanza.

Riguardo al prezzo invece, il confronto tra le offerte di vari siti è sempre opportuno per cercare di spuntare la tariffa migliore: lo stesso hotel infatti puo’ essere proposto sul web con tariffe differenti per la stessa camera.

 

 

La politica di cancellazione è importante da considerare perché consente di valutare le penali previste in caso si voglia o si debba annullare la prenotazione (nei casi di maggiore flessibilità puo’ consentire anche di cambiare idea senza alcun costo): la piu’ favorevole, solitamente, è la cancellazione gratuita fino a 1 giorno prima dell’arrivo (o fino ad un certo orario il giorno dell’arrivo, come fa la catena Premier Inn). Le penali in caso di cancellazione oltre i termini previsti, possono essere dall’addebito di una notte fino a percentuali che arrivano anche al 50 o al 100% in funzione del momento in cui si annulla la prenotazione (compreso il caso di no show). In rari casi mi è capitato che fosse accettata anche solo una e-mail per la prenotazione, senza nessun cenno all’eventualità di cancellazione e che non fosse neanche richiesta la carta di credito a garanzia (che solitamente viene richiesta).

 

 

Infine le recensioni: quando si sceglie un hotel, si possono trovare una miriade di informazioni e foto sul web, inserite da coloro che sono stati ospiti nello stesso hotel. Uno strumento che consente di fare la miglior scelta in base alle proprie esigenze o di mettersi in contatto con chi ha scritto la recensione per chiedere ulteriori informazioni. Pertanto, per evitare sorprese è consigliabile sempre leggere un certo numero di recensioni  prima di fare la propria scelta, considerando pero’ che, essendo basate su opinioni personali, vanno valutate non singolarmente ma nel complesso e con discriminazione.

 

 

Come prenotare un hotel: siti consigliati

In generale, il mio consiglio è di cercare sui portali, indicando zona e date in cui si cerca, e, una volta individuato l’hotel, ridigitare il nome su google per vedere tutti i siti che lo offrono, i diversi prezzi e le condizioni.

Vale la pena sempre verificare i prezzi anche sui siti degli hotel. Spesso anche loro attuano la politica del miglior prezzo online garantito, o hanno convenienti promozioni, prevedendo servizi accessori e anche la cancellazione gratuita!

Trivago è uno dei piu’ pubblicizzati portali di confronto dei prezzi degli hotel. Fornisce l’elenco delle proposte per fare un confronto sulla convenienza. Ma non sono presenti tutti i siti che hanno offerte.

Altri siti raggruppano le proposte delle principali piattaforme di prenotazione alloggi on line (Booking, Expedia, ecc), Hotelscombined, Kayak, ecc: ne nascono di continuo quindi conviene cercare su google cosa esce.

Una piattaforma interessante di confronto, soprattutto per l’estero, è Hotelcomparison.com: anch’essa offre un servizio di comparazione dei prezzi degli hotel dei principali siti che vendono on line.

 

 

Il sito piu’ conosciuto, per la ricerca di alberghi è Booking.com, che propone una vasta selezione di hotel, con differenti termini di pagamento e molto spesso la conveniente cancellazione gratuita fino a pochi giorni prima della partenza o addirittura il pagamento in struttura, (previa trasmissione della carta di credito, ma a volte ho trovato anche hotel dove non è  richiesta).  Il prelievo del denaro puo’ essere  immediato (con rimborso in caso di cancellazione) o prima della scadenza dei termini di cancellazione. A volte a qualcuno è capitato che l’hotel prenotato contattasse direttamente il cliente, dopo la prenotazione con Booking,  chiedendo un’ anticipo al cliente, per assicurargli la prenotazione, anche laddove fosse indicata la cancellazione gratuita:  pare che sia una pratica corretta, per scoraggiare una cancellazione all’ultimo momento (comunque garantita, se prevista) a danno della struttura (ma sempre meglio interpellare il servizio clienti di Booking per accertarsene).

Chi ha dovuto usufruire del servizio clienti per qualche problema, conferma di avere ricevuto un buon servizio.

Booking.com, come molti altri, propone la formula del rimborso della differenza di prezzo se si trova la stessa camera a prezzo piu’ basso: questa condizione pero’,  ho riscontrato, è spesso uno specchietto per le allodole, in quanto vengono proposte camere leggermente diverse rispetto agli altri siti o a quello dello stesso hotel, oppure vengono chiamate in maniera diversa, immagino proprio per non dover rimborsare la differenza..

Soggiornando con loro, si riceve anche la possibilità di diventare clienti Genius ed avere su alcune strutture uno sconto del 10%.

Vantaggiosa è anche la prenotazione tramite Hotels.com, dove  spesso hanno promozioni, come quella di offrire notti in omaggio.

Agoda fornisce un’eccellente scelta  per l’Asia.

Expedia puo’ essere conveniente quando si prenota il soggiorno abbinato ad un volo, in quanto possono essere previste notti omaggio. Ha un ottimo servizio clienti, molto orientato alla soddisfazione del cliente. Anche Lastminute.com offre una buona scelta.

Prenotando con Orbitz si accumulano degli Orbrucks, ovvero del denaro da spendere per successive prenotazioni e spesso si ricevono anche sconti via mail da utilizzare per le prenotazioni (tipo del 10%). E’ un portale poco conosciuto, ma ho avuto occasione di testarlo per varie prenotazioni di hotel negli Usa e anche per prenotazioni aeree,  e per gli hotel ho trovato prezzi molto competitivi e soprattutto un eccellente servizio clienti.

Per i bed and breakfast esiste, tra gli altri, il sito specifico Bed-and-breakfast.it.

Ci sono tante altre piattaforme molto conosciute  e andando sui siti di comparazione le troverete e comunque ne spuntano di nuove tutti i giorni. Il mio consiglio è comunque di andare a leggere qualche recensione sui siti stessi, per avere qualche garanzia di affidabilità.

 

 

Con molte di queste piattaforme il pagamento, indipendentemente dalla politica di cancellazione, deve essere fatto alla prenotazione.

A volte sui suddetti siti non vengono proposte tutte le camere che in realtà gli hotel hanno a disposizione, per esempio non sempre sono presenti le camere famigliari o le camere con più di 2 ospiti: in questo caso il suggerimento è quello di andare a verificare  sul sito dell’hotel che interessa.

Spesso, per ampliare la scelta, puo’ convenire anche guardare sui siti locali, che google propone digitando la destinazione.

 

E le case vacanza?

Beh, il sito per eccellenza è Airbnb  ma anche gli altri portali, come Booking.com e perfino Tripadvisor, spesso danno anche la possibilità di cercare case in affitto per vacanza. Io con Airbnb ho affittato anche la casa ad Exuma, alle Bahamas!

Sugli annunci c’è il calendario delle disponibilità e verificare per il periodo che ci interessa, e sono evidenziate anche le spese di pulizia e per il servizio, ovvero i costi che si intasca airbnb, per cui il prezzo finale mostrato dopo aver inserito le date è completo.

La cosa importante è cercare case con molte recensioni o affittate da superhost, e con questo non si dovrebbe sbagliare. Controllare bene la posizione, l’equipaggiamento, e se ci sono dei dubbi contattare l’host! Anzi l’host sarebbe opportuno contattarlo anche prima di prenotare per avere la conferma sul periodo, i calendari non sempre sono aggiornati. Un’altra cosa importante da controllare sono i termini di cancellazione, se sono rigidi o flessibili, se in caso di cancellazione vengono rimborsati anche i costi del servizio oppure no. Da tenere presente pero’ che il pagamento con Airbnb è sempre una parte (o interamente) prima del soggiorno.

Altro sito simile a Airnb è Vrbo, in precedenza Homeaway, che funziona allo stesso modo, o casevacanza. Io ho avuto anche esperienze di affitto con Tripadvisor e sono stata contenta, l’unico svantaggio è che viene sempre richiesto un anticipo di parte del pagamento che di solito non è rimborsabile. Booking. com anche nel caso di case vacanza resta sempre il più conveniente se si trova la cancellazione gratuita!

Esistono anche per le case vacanza siti comparatori che forniscono l’elenco di tutte le case proposte, come casamundo, o hometogo.

E a questo punto, buona ricerca e, soprattutto, buon viaggio!

 

 

 

 

giugno 2017

(foto by Patty – foto di testa pixabay)

 

ti potrebbe interessare anche

Viaggiare risparmiando: come organizzare un viaggio fai da te

Visite: 5203
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Cosa vuoi cercare ?
Seguimi su Facebook

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.