Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Fuerte vado o non vado: 10 motivi per non andare a Fuerteventura

 

 

 

 

Nei giorni scorsi abbiamo fatto una toccata e fuga a Fuerteventura.

Ancora una volta.

Abbiamo fatto il pieno di bianco e dorato delle spiagge, di azzurro e verde del mare, di nero delle rocce vulcaniche.. Sazi?? Ancora una volta no.

 

 

Saremo rimasti ancora e ancora, oltre quei 5 giorni, e abbiamo ancora la voglia di tornarci, che aumenta ogni volta che andiamo.

 

 

Abbiamo trovato nuovi angoli con mare meraviglioso dalle 1000 sfumature di blu, e dietro, il deserto, le dune.

 

 

Ci siamo deliziati del pesce alla plancia, della paella, del formaggio di capra, della carne alla griglia, del mojo con pane caldo, patate canarie, del ron miel a fine pasto.

 

 

Abbiamo visto tramonti fuoco.

 

 

 

Fuerte o la ami o la odi.

Pertanto riflettete prima di andare. O potreste rovinarvi la vacanza. O innamorarvene.

 

 

Non andate se siete tipi che sono infastiditi dal vento o se pensate che il vento vi faccia venire il mal di testa o vi innervosisca. Se invece lo tollerate, sappiate che a volte dovrete passeggiare per un po’ imbaccucati, ma potrete trovare un corralito che vi riparerà e starete al caldo, anche troppo, del sole.

 

 

Non andate se pretendete di stare in un posto: a volte occorre spostarsi per trovare il bel tempo o il posto meno ventoso.

 

 

Non andate se vi fa impazzire trovarvi pieni di sabbia, di cui non riuscirete a liberarvi. Se siete tipi che guai al telo insabbiato, o guai alla sabbia nei capelli o nella borsa. Andate solo se non vi importa trovarvi con i capelli come una capretta e se non siete tipi iperattivi, che vogliono sempre trovare qualcosa da fare.

 

 

Non andate se siete quelli che vogliono spiagge animate e attrezzate: qui c’è solo pace, rumore del vento e del mare.

 

 

 

Fuerteventura è un’isola semplice.

Andate se amate perdervi nei paesaggi deserti e ammirare la forza della natura che crea paesaggi diversi, divertendosi con la sabbia e le maree.

 

 

Se amate i contrasti vicini: il bianco della sabbia con il nero delle rocce vulcaniche sulla stessa spiaggia; il mare calmo turchese e trasparente delle lagune e quello  potente e burrascoso delle spiagge con le grandi onde adatte al surf, nello stesso paese; le cittadine sviluppate con urbanizzazione selvaggia e tutti i servizi e le comodità, e i grandi spazi deserti o i piccoli paesini, a pochi km di distanza.

 

 

Andate se amate fuori misura il pesce, le tapas, ma non se cercate la pasta.

 

 

Andate se potete accettare di stare riparati dal vento tra le rocce laviche, ma non dal sole e di mettervi il maglioncino, quando vi alzate dal vostro riparo, talvolta, e quando uscite la sera.

 

 

 

Se vi puo’ piacere il deserto nel mare e il mare nel deserto.

 

 

Se vi piace la natura selvaggia e gli scoiattolini.

 

 

Non andate se le vostre domande sono: c’è molto vento? Si puo’ fare il bagno? C’è qualcosa da vedere? Non andate se avete incertezze. Dovete tornare amandola, Fuerte, non tornare dicendo che non è bella oppure: “bella, peccato  il vento”, oppure “non c’è niente”

 

 

Se i Caraibi fossero vicini.. allora sarebbe tutto facile.

Per tutto il resto c’è Fuerventura! (noi Fuerteventura addicted)

 

 

 

 

10 motivi per non andare a Fuerteventura

 

Di seguito, in conclusione, i  10 motivi per non andare a Fuerteventura:

Non andate se non tollerate:

1     il vento

2     di avere sempre sabbia ovunque, nei capelli nelle orecchie, appiccicata addosso, nonostante le docce

3     di non poter fare il bagno per l’acqua fredda

4     di non avere spiagge attrezzate

5     di non avere molto da vedere oltre il mare (attrazioni a carattere storico, musei e altro)

6     di doversi spostare talvolta per cercare zone con cielo sereno o poco vento

7     i nudisti (frequentemente si vedono culi e tette al vento e anche altro)

8     il mojo, che lascia sempre un alito fetido per l’aglio contenuto, ma che crea dipendenza

9     l’urbanizzazione selvaggia (di Costa Calma, Caleta de Fuste, Morro Able, ma anche in parte   Corralejo)

10    km e km di nulla

 

Se pensate di non riuscire a sopportare tutto cio’, non andate a Fuerteventura, potreste rovinarvi la vacanza o tornare dicendo che è un brutto posto. Ma se invece tutto cio’ non vi ha spaventato, o vi rimane la curiosità, di seguito riepilogo, di nuovo, i motivi per cui troverete  Fuerte un paradiso.

 

 

10 motivi per andare a Fuerteventura

 

Andate se vi attira/no:

1      il mare in tutte le sue espressioni: lagune con acqua bassa e mare dalle mille sfumature di blu, paesaggi che cambiano con le maree, mare mosso con le onde

2      le spiagge selvagge, la sabbia bianca con contrastanti rocce nere vulcaniche, o la sabbia dorata delle dune e delle grandi spiagge

3      la facilità di trovare tempo bello anche nelle nostre stagioni intermedie e in inverno, variabile per via del vento, che spazza eventuali nuvole

4      la possibilità di ripararsi dal vento nei corraliti e lo stare sotto il sole

5      i vasti spazi deserti

6      la buona cucina, pesce, tapas, paella, ma anche carne, patate canarie, il caratteristico ed irresistibile mojo canario servito prima del pasto, il ron miel a fine pasto

7      tutti gli sport da fare con le onde e/o il vento: surf, kite surf, wind surf  e anche far volare aquiloni

8      la possibilità di fare un’escursione nella vicina Lanzarote (mezz’ora di traghetto)

9      l’Oasis park, per vedere un meraviglioso parco zoologico in un orto botanico di piante grasse

10    l’atmosfera “easy” dell’isola

 

E, aggiungo, se tutto cio’ vi attira, cercate di andare prima che l’incremento del turismo possa cambiare i connotati dell’isola!

Per quel che riguarda il soggiorno con bambini, ho sempre visto molte famiglie a Fuerteventura. Con tendine parasole, sulle spiagge delle lagune, dentro ai corraliti, sulle dune con i figli che, magari come la mia, si divertivano da impazzire a rotolare giu’. Troverete locali attrezzati, personale gentile e ben disposto, playground frequenti, e nonostante il mare gelido, tante volte ho visto proprio i bambini fare il bagno quando io non l’avrei mai fatto!

E sappiate anche che, in ogni stagione in cui sono andata, sono tornata abbronzata!

 

Per noi, Fuerte forever!

 

 

marzo 2018

(foto di Patrizia Pazzaglia)

 

Tutti gli altri articoli su Fuerteventura 

 

Fuerteventura

 

Visite: 3473
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

12 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2 anni fa

Secondo me hai descritto perfettamente Fuerteventura è il suo spirito!! Bellissimo articolo! Anche per me Fuerteventura forever!!

Marco
1 anno fa

è proprio vero, o la ami o la odi. Chi ha un minimo di sensibilità per la natura, non può rimanere indifferente. A me toglie il fiato quando percorro le sue strade e scorrono i suoi panorami aridi e selvaggi. Splendide le spiagge, diverse le une dalle altre ma tutte splendide. Magnifico il paesaggio interno con i suoi paesini semplici ma pieni di storia e le viste infinite dove vedi in lontananza poche case a formare un paesino. Ancor più emozionante sapere che fino a dove si perde lo sguardo c’è solo la natura nell’espressione più vera. Là ci sono solo le capre.
Se non avete capito, amo Fuerteventura.
Questa la mia opinione di anziano over 80 di chi c’è stato undici volte ed è ripartito portando ogni volta con sé la nostalgia di ritornarci.
Vuoi sapere di più, contattami. Sappi che sono anziano e le mie opinioni non sono

Marco
1 anno fa

Credo che parlare di Fuerte per chi non la conosce sia arduo. Bisogna essere amanti del mare, della natura e rimanere affascinati dalla sua prepotente semplicità che si manifesta nei modi più inaspettati.
Anche però di come sia al contempo selvaggia e moderna.
Mi riferisco alle sue strade ben tenute alle sue innumerevoli rotonde che dimostrano quanto gli amministratori siano attenti e coscienziosi.
Ho viaggiato di notte e le strade con i loro catarifrangenti a terra, ti guidano come le piste di atterraggio degli aeroporti, molto comodo e suggestivo.
Moderna quanto basta per trovare centri commerciali piccoli e grandi, cinematografi e supermercati, c’è anche IKEA.
Tutto convive con la coltivazione dell’aloe e con gli allevatori di capre che producono formaggi di grande qualità, in quello che si dovrebbe chiamare campagna ma che invece è terreno selvaggio. Chissà come fanno le capre a trovare da mangiare?
Pacata e rilassante tanto che, chi si trova a guidare diventa magicamente gentile. Tutti si fermano per far passare i pedoni.
Che altro dire? Il clima è ideale, l’aria è pulita (mia moglie quando siamo là non prende medicinali per l’asma).
A proposito non solo la benzina costa meno; anche i medicinali.
Quando penso un’alternativa a una vacanza a Fuerteventura, faccio confronti.
Dove trovi spiagge lunghe larghe sabbiose come lì? (Non ci sono solo quelle).
Ci sono quelle attrezzate con lettini e ombrelloni per i più pigri e amanti delle comodità, e anche quelle libere dove i tuoi vicini non sono poi così vicini. Bisogna vedere qualche foto per capirlo.
Gli alberghi e villaggi sono di buona qualità, almeno secondo il mio metro di giudizio e per quelli che ho frequentato.
Sfoglio i cataloghi o visito siti internet e non riesco a trovare quello che cerco perché lo confronto con quello che offre la mia isola, e così ci ritorno.
Se vuoi ne parleremo ancora, per me e un argomento sempre gradito. Ciao.

Marco
1 anno fa

E già, isole come Fuerteventura non ce ne sono, però almeno una volta vale la pena di andare a Tenerife, un isola che offre contemporaneamente il mare per fare il bagno, e una gita in montagna tra i boschi del Teide, per fermarsi nelle aree attrezzate per un picnic.
Dove si può vedere la neve e addirittura sciare.
Rimanere incantati a Candelaria nella piazza della Patrona delle Canarie, dove troneggiano le statue di bronzo dei menceyes guanches.
Visitare la capitale Santa Cruz e il “Loro Parque”, ne vale la pena, fanno parte delle esperienze e emozioni che si possono provare.
Tralasciando che a Tenerife ci sono osservatori astronomici conosciuti in tutto il mondo, che ci sono le università eccellenti e si tengono congressi internazionali; a testimonianza che non siamo lontano dalla civiltà; anzi.
Anche a Tenerife lontano dalle località turistiche ci sono luoghi e paesini incantevoli. Il mio consiglio è di andarci almeno una volta.
Lanzarote poi è un discorso a parte, è straordinaria nella sua unicità e per chi non c’è mai stato, un consiglio spassionato: visitatela.

Non sai che ho voglia di tornare ho!! Spiagge deserte anche in pieno agosto, che spettacolo!

Gloria
1 mese fa

Sono D’accordo con te su tutto ciò che hai scritto!
Ci torno tutti gli anni e ci resto per i mesi invernali e anche ora che sono appena tornata in Italia vorrei tornare.
Per me Fuerte forever!!

Cosa vuoi cercare ?
Seguimi su Facebook

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.