Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Ghirlande di Natale e come farle

 

 

Le tradizioni non sono solo vecchie abitudini che si replicano, o la trasmissione di consuetudini, usi e costumi, di generazione in generazione. Sono anche quei momenti, quelle usanze, che nascono a volte estemporaneamente, e che si ripetono per il piacere di riviverle.

Partecipo alla preparazione delle ghirlande di Natale solo dalla scorso anno. E grazie alle amiche del paese, è diventata già, per me, una tradizione.

E’ un momento in cui ci si ritrova per scambiarsi gli auguri prima di Natale, davanti a una torta, biscottini e un profumatissimo tè dell’Avvento :) .

 

 

Un momento di leggerezza, risate, ilarità, in buona compagnia.

Un momento che culmina con tutte noi che ci mettiamo attorno a un tavolo, e che con rami di abete, raccolti dai boschi attorno, bacche rosse, prese dal giardino, e pigne, campanelli, e nastri,  con fil di ferro e colla caldo, mettiamo in campo estro e creatività, mentre, in sottofondo, suona una canzone di Natale.

 

 

Al termine del lavoro, torniamo a casa soddisfatte, ognuna con la sua ghirlanda, ognuna diversa, come diverse son le nostre personalità.

E non solo con un bel centro tavola, che ravviverà la nostra casa, durante le feste di Natale, ma anche con la gioia dell’incontro e del tempo passato insieme.

Il gusto delle cose semplici e reali, che fa sentire le persone piu’ vicine.

 

 

 

Occorrente per la preparazione della ghirlanda natalizia:

 

carta da giornale per fare, arrotolandola, la base tonda della ghirlanda (riutilizzabile negli anni successivi)

-un marito che vada a tagliare i rami di abete

-qualche ramo di bacche rosse donato da qualche giardino dei dintoni

nastri per fare i fiocchi, campanelli, palline, pigne, anche riciclate, stecche di cannella, fette di arancia esiccate, ortensie seccate o qualsiasi cosa per decorare

fil di ferro per legare i rami attorno alla base e forbici per tagliarlo

colla a caldo per fermare i decori

 

 

Indispensabile portare buonumore e voglia di stare insieme. Graditi pasticcini e un pensierino di Natale da scambiarsi

Unire il tutto e goderselo.

 

 

..e Buon Natale!

 

 

   

ghirlanda di Natale 2018

e ghirlanda di Natale 2019

 

dicembre 2019

 

Visite: 369
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Cosa vuoi cercare ?
Seguimi su Facebook
La risposta da Instragram non aveva codice 200.

Seguimi!

Chi sono

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.

Newsletter
(Con l'iscrizione acconsenti al trattamento dei dati personali)