Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Il fado, la musica dell’anima di Lisbona

 

 

Il Fado

 

Il Fado io l’ho conosciuto attraverso i Madredeus, dal film di W. Wenders Lisbon Story, e da alcuni “lavori” fatti in passato con la musica🌊

 

E’ una musica popolare molto intimista e struggente, carica di “saudade”, non adatta a tutti i momenti.

Il Fado ha umili origini, era suonato e cantato da musicisti dei quartieri poveri e periferici. Durante il periodo del regime dittatoriale (1928-1974) si diffonde, e diviene poi la musica nazionale del Portogallo, tanto che è stato riconosciuto come patrimonio UNESCO.

 

La patria del Fado oggi è il quartiere dell’Alfama di Lisbona, anticamente zona di periferia, ed oggi un’attrazione turistica, con la sua struttura a medina araba, le case bianche o color pastello, le scalinate, i vicoletti.
 
Andando a Lisbona volevo assolutamente assistere a uno spettacolo di Fado in un locale tipico, ho cercato sul web, ed ho trovato un posto consigliato, che consentiva di prenotare on line, e che era anche consigliato, il Povo.width="16"
Non una tipica “tasca” ovvero trattoria portoghese nella zona dell’Alfama, ma nella comoda, a noi, e turistica Pink Street, la strada col fondo rosa e gli ombrelli appesi

 

 

Il locale prevede diversi turni a diversi orari, per la cena e lo spettacolo di fado, è moderno e gradevole, il servizio è ottimo e professionale, con regole che vengono spiegate prima dell’ingresso. Abbiamo anche mangiato molto bene, ed assistito ad uno spettacolo molto bello, cantante e musicisti erano davvero bravi. Sono rimasta molto soddisfatta.
Tanto che, la sera dopo, ho voluto cercare un altro posto per ripetere l’esperienza ed ascoltare altri musicisti.

 

Passando per le vie dell’Alfama, tanti locali sponsorizzavano gli spettacoli della sera. Uno in particolare ha catturato la nostra attenzione, una piccola “tasca”, il ristorante Porta de Alfama, che mostrava all’interno pochi tavoli, e un’atmosfera intima: quindi, abbiamo chiesto se potevamo prenotare

 

 

Così la sera abbiamo assistito ad un altro spettacolo, molto diverso da quello della sera precedente, ma altrettanto bello

 

 

Tra l’altro, si sono avvicendati, nell’angolino predisposto per lo show, 2 cantanti, un uomo e una donna, entrambi bravissimi

Il Fado fa entrare in contatto con l’anima di Lisbona, e può risuonare nella propria anima.

Il cantante di Fado è accompagnato da una chitarra acustica e una chitarra portoghese, il suo timbro di solito è potente: a me entra nella pancia, e pur non comprendendo le parole sento la sua energia, e vedo gli artisti che si trasformano quando cominciano a cantare e suonare, trasmettendo tutta la loro passione.

 

 

La musica di strada a Lisbona

In quasi tutte le città si trovano musicisti di strada, ma a Lisbona ho trovato artisti davvero bravi, eleganti e di alto livello. Sulla Rua Garret, sotto l’elevator Santa Justa, sul lungomare di Belem, sul Miradouro di Graca, davanti alla torre di Belem.. quando si incontrano questi musicisti l’atmosfera si riempie di magia e il ricordo viene arricchito

 

 

 

maggio 2024

tutti gli articoli su Lisbona

Lisbona, Sintra, Cabo Da Roca e Cascais

 

 

Lisbona: gli imperdibili (per me)

I mezzi storici a LISBONA e gli altri mezzi di trasporto

Il canto di Lisbona: 3 giorni in visita alla città

Visite: 175
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Cosa vuoi cercare ?
Seguimi su Facebook

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.