Viaggi di testa e viaggi nel mondo

Lampedusa

 

 

Lampedusa è un’isola da sogno, un mare bellissimo, spiagge di sabbia e di roccia, tramonti infuocati, cibo divino, profumi intensi. Musica per l’anima.

Lampedusa è appagamento per tutti i sensi.

Ma Lampedusa non è soltanto questo. Non è solo l’Isola dei Conigli, l’aperitivo al tramonto, pesce, cannoli e granite. Quella sì, è la parte evidente, quella che cerchiamo, andando lì in vacanza.

Andare a Lampedusa e godere soltanto di tanto splendore, senza poter sapere in diretta, da chi ci vive, quello che succede senza il filtro dei media, è come andare in un grande resort senza uscire a vedere com’ è la vita fuori. Manca un pezzo. Io, per come sono fatta, ho bisogno di vedere le cose nella loro interezza, non solo una parte.

Ma se vuoi, puoi non vedere null’altro, tutto può essere come se niente fosse, solo bellezza disarmante e appagamento dei sensi. Vedi solo se vuoi, se senti che manca quel pezzo, e lo cerchi.

E allora può capitare di trovare chi ti racconta ciò che non è evidente, l’esperienza straziante e toccante di chi vede arrivare, o non arrivare, vite umane. Di leggere la storia e le storie di chi c’era, e di chi c’è, ad affrontare una realtà.

 

 

Può capitare di vedere giungere davanti alla baia dove alloggi, a Cala Pisana, una nave, un grande traghetto, che quello non può non essere evidente. E venire a sapere che è la nave per la quarantena, che là sopra ci sono delle storie tremende di esseri umani.

Puoi venire a sapere degli sbarchi notturni della sera prima, durante il tranquillo passeggio dei tanti in via Roma; dei cadaveri che giacciono da giorni sul fondo del mare, e che nessuno ha interesse a recuperare, e neanche a raccontare; di chi ha interesse a non turbare quell’isola felice, che del turismo, della ricerca della gaiezza, d’estate, ne vive, ed è anche comprensibile. Non parlare della parte oscura, perchè nella realtà del giorno d’oggi si cerca di non mostrare le parti buie o dolorose, ma solo il bello, il gradevole, il piacevole, a cui si aspira… rimuovendo il resto, quel che sta nell’ombra, creando una realtà fittizia, parziale, che turba meno, dà meno fastidio. Dimenticando che non può non esistere anche l’altra parte, che fa parte della vita, della realtà.

Oppure ne senti parlare se fa audience, se genera curiosità, morbosità, o diventa pretesto per strumentalizzare o manipolare, distorcere una situazione, spesso raccogliere voti e consensi. Incanalare le paure del diverso, dell’uomo nero, della perdita dei propri privilegi.

Battaglie sulla pelle degli esseri umani fragili: non solo di quelli evidenti, ma anche di quelli la cui fragilità è non essersi costruiti un sistema di valori, il senso della comunità, della solidarietà, della fratellanza, cresciuti così, e di quelli che scelgono scientemente di non voler vedere.

Eppure in tutto ciò, nella tragicità della situazione c’è qualcosa di grande. E’ il coraggio di cercare una vita migliore da una parte, e l’umanità delle persone che si prestano e lavorano, che accolgono, dall’altra, l’inferno che con coraggio, da ambo le parti, viene attraversato. E la grande capacità insita in tanti di non arrendersi.

In questi articoli cerco di raccontare della mia Lampedusa, della sua bellezza infinita, e di quanto mi è entrata sotto la pelle, cerco di fornire anche utili suggerimenti per organizzare il viaggio, parlo di come l’ho vissuta, portando sempre l’altra parte accanto.

 

 

 

WORK IN PROGRESS

ritorna tra qualche tempo per leggere anche gli altri articoli 

-Le spiagge di Lampedusa e il resto da non perdere

-Lampedusa, informazioni pratiche e utili

( Lampedusa si trova in una voce a parte e anche sotto la voce Sicilia)

oppure segui la mia pagina https://www.facebook.com/unanimainviaggio

 

facebook post cala pisana

facebook post isola dei conigli

facebook post indimenticabile lampedusa

facebook post gabbiani

 

Lampedusa: informazioni e suggerimenti per organizzare il viaggio
    Ecco come abbiamo organizzato il nostro viaggio a Lampedusa, spunti che possono essere utili per chi volesse andare!
Continua a leggere
L’isola e la spiaggia dei Conigli a Lampedusa
    L’isola dei Conigli, la relativa spiaggia e tutto il contesto della zona è davvero uno dei più bei
Continua a leggere
Accogliente Lampedusa
  Lampedusa, per me.     Lampedusa ti apre le braccia per mostrarti la sua parte migliore evidente, la bellezza
Continua a leggere

 

 

ti potrebbe anche interessare

 

Sicilia

Visite: 605
Cosa vuoi cercare ?
Seguimi su Facebook

Patrizia Pazzaglia, Patty dopo un po’.

Sono versatile, camaleontica e un po’ nevrotica. 

Una come tante.  Nessuna grande passione, ma so appassionarmi.

Prendo tutto molto sul serio e in tutto quello che faccio, se mi interessa, ci metto impegno e dedizione.

Scarsamente tecnologica, diversamente social.

Mi piace condividere, mi piace ascoltare, esprimermi, se è il caso, e stupirmi.

Mi piace vivere intensamente e andare in profondità delle cose che mi interessano e lasciare andare ciò che non mi serve (anche se con difficoltà).

Mi piace lasciarmi contagiare dalla bellezza e dalle emozioni e..naturalmente viaggiare, fuori e dentro di me, col corpo e con la mente (ma anche con lo spirito).

Perchè la vita è un gran bel viaggio.